Attività dei Reggimenti

FESTA DELL’ARMA DEL GENIO 2018 A PIACENZA

FESTA DELL’ARMA DEL GENIO 2018 A PIACENZA

Alla presenza del Comandante delle Forze operative terrestri di supporto, generale di corpo d’armata Amedeo Sperotto e del Comandante del Genio, generale di brigata Francesco Bindi,si è svolta la cerimonia militare per celebrare la Festa dell’Arma del Genio.
Quest’anno, l’anniversario della Festa dell’Arma è coinciso con il centenario della Battaglia del Piave (detta anche Battaglia del Solstizio) che ebbe luogo tra il 15 ed il 24 giugno 1918, e proprio quale riconoscimento al contributo straordinario che tutti i reparti e le specialità dell’Arma del Genio dimostrarono in quella battaglia e non solo, fu assegnata all’Arma del Genio la Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Il colonnello Salvatore Tambè, comandante del 2° reggimento Genio pontieri, al Comando del Reggimento costituito da tutte le Unità dell’Arma del Genio, ha reso gli onori alla Bandiera di Guerra dell’Arma del Genio e alle Bandiere di Guerra dei 12 reggimenti che hanno partecipato alla cerimonia. Nel corso della cerimonia si è proceduto alla consegna delle ricompense per gli interventi a supporto delle popolazioni del centro Italia colpite dal violento sisma del 2016. In particolare, è stata conferita la medaglia d’Argento al Valor dell’Esercito alla Bandiera di Guerra del 8° Reggimento Genio Guastatori di Legnago (paracadutisti), la Croce d’Oro al merito dell’Esercito alla Bandiera del 2° Reggimento Genio Pontieri, la Croce d’Argento al merito dell’Esercito alla Bandiera di Guerra del 2° reggimento Genio Guastatori Alpini di Trento, la Croce di Bronzo al merito dell’Esercito alla Bandiera di Guerra del 21° Reggimento Genio Guastatori di Caserta e la Croce di Bronzo al merito dell’Esercito alla Bandiera di Guerra del 10° Reggimento Genio Guastatori di Cremona.

Sperotto dopo l’apposizione della medaglia e delle Croci alle cinque Bandiere di Guerra ha decorato con la Croce d’argento al merito dell’Esercito il caporal maggiore Capo scelto Vincenzo Viglia del 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo e con la Croce di bronzo al merito dell’Esercito, il maggiore Maurizio Spaccini del 6° Reggimento Genio Pionieri di Roma e il capitano Giulio Ronsini del 2° Reggimento Genio Guastatori di Trento. La cerimonia è proseguita con la consegna di una targa di Benemerenza dell’Associazione Nazionale Genieri e Trasmettitori al 3° Reparto Infrastrutture ed al Reggimento Ferrovieri.